La Conferenza del 2015: la seconda edizione

Nel 2012 la prima edizione della International Conference on Stuttering era stata una sfida importante per tutti noi. I risultati e i riscontri ottenuti erano stati talmente positivi, da incoraggiarci a renderlo un appuntamento triennale per la comunità scientifica e per quella professionale.

Con questa consapevolezza abbiamo realizzato la seconda edizione della Conferenza.

Grazie al prezioso lavoro del Comitato scientifico (il Prof. Ehud Yairi, il Prof. Mark Onslow e la Dott.ssa Donatella Tomaiuoli) e ad una maggiore consapevolezza dell’importanza di questo appuntamento per le due comunità sopra citate, si è preparata un’edizione ancor più ricca della precedente.

La Conferenza ha offerto ai circa 280 delegati presenti una selezione di keynote lectures e lavori di ricerca internazionali caratterizzati da un livello contenutistico e di presentazione molto elevato.

Due tavole rotonde, una sui fattori di successo nella terapia in età prescolare, l’altra sugli aspetti psicologici della balbuzie, hanno stimolato il dibattito.

Hanno arricchito e completato il programma tre workshop, rispettivamente sull’uso della terapia cognitivo-comportamentale, sul Lidcombe Program e sulla creatività e l’ironia nella terapia.

Durante la Conferenza, che si è aperta con i saluti della Presidente della CPLOL (Dr. Michèle Kaufmann-Meyer) e della FLI (Dott.ssa Tiziana Rossetto), un affettuoso ricordo è andato a Dave Rowley, prematuramente scomparso pochi mesi prima.